Un sito low budget non è un sito low cost

Il sito web cresce con la tua attività

Lo ammetto, da quando ho riaperto il sito, qualcuno del mio settore mi ha severamente bacchettata perché offro dei servizi low budget in un settore in sofferenza per colpa di aziende che ti offrono siti web a 50€.

Solo io vedo una grande differenza tra siti low cost e siti low budget?

Può darsi, ma in questo articolo proverò a farla venire fuori.

Quindi il presupposto è: i siti web low budget non sono siti low cost.

Sito low cost: delle tue esigenze ce ne fottiamo

Ovunque si trovano aziende pronte a regalarti siti a 50€ come se fossero magliette fabbricate in serie dove tu al massimo scegli la taglia, se non ti entra nemmeno la XXL, cazzi tuoi. Un sito low cost è un sito che a prescindere dalle tue possibilità ed esigenze costa e vale 50€ proprio perché è prodotto in serie, venduto nello stesso formato a centinaia di persone diverse: puoi cambiare solo testi, foto e logo.  Poi ci sono aziende che ti offrono la possibilità di cambiare anche altro, ma non hai il controllo al 100%, MAI.

Paghi una cifra irrisoria senza la possibilità di evolverti in qualche modo, in più ti becchi tutti i rischi del caso che abbiamo visto qui.

E’ un sito che come lo compri rimane nel tempo. Non cresce, tutto quello che può offrirti te lo dà alla modica cifra di 50€ più tutti i soldi che perdi in clienti che non comprano da te.

Anche i liberi professionisti e le agenzie possono offrire siti low cost, ma alle stesse condizioni: le loro. Non anche le tue.

Sito low budget: rispetta le tue esigenze prioritarie

Il sito low budget è un sito professionale interamente basato sulle tue esigenze e commisurato a ciò che puoi  investire nel momento in cui lo acquisti. Non è un sito preconfezionato, è pensato su ciò che veramente ti serve partendo dalle priorità.

Esempio.
Sei un’artista? Un sito per vendere i tuoi quadri può costare oltre i 5000€. Puoi farlo? No, costa tanto, allora la domanda è: a cosa puoi rinunciare per partire? Alla vendita online. Già il costo si abbatte perché puoi utilizzare altri sistemi per vendere senza creare un eCommerce.
Il sito che ottieni è professionale, un professioalissimo sito vetrina, ma senza eCommerce.

Vendi il primo quadro, poi il secondo al terzo hai i soldi per creare l’eCommerce.

Classificando le priorità puoi creare un sito che sia al 100% professionale e al 100% controllabile da te, un sito che cresce insieme alla tua idea, evolve, parte da A e arriva Z (superandola) nel corso del tempo.

Ecco la differenza tra sito a basso costo e sito a basso budget. Per il primo paghi poco e poco hai, per il secondo investi in un lavoro a step che evolve, permettendoti di fare da subito un sito di valore ma, chiaramente, non con le stesse funzioni dello stesso sito pagato 2000€. Funzionale e funzionante, ma tagliato e cucito su ciò che puoi investire.

Perché i miei colleghi mi bacchettano?

Perché pensano che così facendo qualcuno porti via loro clienti che comunque NON potrebbero comprare siti web da 2000€+. L’alternativa quale sarebbe? Il sito a 50€ da azienda X, cosa che peggiorerebbe la situazione del mercato, per cui, la soluzione migliore è un sito low budget che permetta a te di essere online con un’immagine 100% controllabile e con un sito che piano piano cresce fino a soddisfare tutte le tue esigenze, quelle prioritarie e quelle secondarie.

Conclusione

I siti low budget come li intendo io non sono per tutte, serve essere consapevoli di investire su un sito che deve evolvere nel tempo. Non vendo siti a basso costo, ma siti scalabili.

Perché lo faccio?
Per due ragioni.

La prima: i siti low budget mi permettono di lavorare BENE su più progetti al mese rispetto a siti più costosi che richiedono anche più mesi di lavoro.

La seconda: sono stanca di vedere professioniste capaci piegarsi ad aziende che non si interessano veramente delle loro esigenze, ma si limitano a vendere la magliettina, “poi se non ti entra, cavoli tuoi”.

Mischia le due cose insieme ed ecco perché lo faccio.

Se vuoi saperne di più contattami. 😉

 

By |2018-10-22T14:46:33+00:00Ottobre 22nd, 2018|Siti Web|Commenti disabilitati su Un sito low budget non è un sito low cost

About the Author:

Accompagno in rete libere professioniste e piccole imprese che hanno bisogno di comunicare online.